top of page
  • Ludovica Di Giulio

UX alla riscossa: Come i Nuovi Core Web Vitals di Google Rivoluzionano il Web

Con il mondo digitale in continua evoluzione, Google ha introdotto i Core Web Vitals, una serie di metriche destinate a valutare e migliorare l'esperienza utente dei siti web. Queste metriche rappresentano un nuovo capitolo nella lunga storia degli aggiornamenti dell'algoritmo di Google e sono destinate a diventare un elemento chiave per il posizionamento nei risultati di ricerca. Ma cosa sono esattamente e come possono influenzare il tuo sito web?




Che cosa sono i Core Web Vitals?

I Core Web Vitals sono un insieme di metriche real-world e centrato sull'utente, che misura la qualità dell'esperienza utente come il caricamento, l'interattività e la stabilità del contenuto visualizzato. Questi nuovi standard sono concepiti per aiutare i proprietari di siti web a identificare le opportunità per migliorare l'esperienza dei loro utenti (1). Queste metriche definiscono e incidono sul posizionamento del tuo sito sui motori di ricerca.


Quali sono i Core Web Vitals di Google?


  1. Largest Contentful Paint (LCP): Misura il tempo impiegato dal contenuto principale di una pagina per caricarsi completamente. Un buon LCP dovrebbe verificarsi entro 2,5 secondi dal momento in cui la pagina inizia a caricare (2)

  2. First Input Delay (FID): Valuta l'interattività, ossia il tempo tra l'interazione dell'utente con una pagina (come fare clic su un link) e la risposta del browser a quell'interazione. Un buon FID è inferiore a 100 millisecondi (3)

  3. Cumulative Layout Shift (CLS): Indica la stabilità visiva. Valuta la frequenza con cui gli utenti subiscono spostamenti inaspettati nel layout della pagina. Un buon CLS è inferiore a 0,1 (4)

Come misurarli?


Ci sono diversi metodi per effettuare dei report sulle performance di un sito e passano tutti da alcuni tool gratuiti.

Eccone 3 che puoi utilizzare per testare il tuo sito web


Perché Google si sta concentrando sui Core Web Vitals?

L'obiettivo di Google è sempre stato di garantire la migliore esperienza possibile agli utenti. Con l'introduzione dei Core Web Vitals, Google ribadisce la sua dedizione all'esperienza dell'utente, mettendo in primo piano l'usabilità, l'interattività e la stabilità visiva.


Come Migliorare i Core Web Vitals del Tuo Sito:

  • LCP: Per ottimizzare l'LCP, concentra la tua attenzione sulla riduzione del tempo di caricamento dei contenuti. Ciò include:

    • Utilizzare una CDN (Content Delivery Network)

    • Ottimizzare le immagini

    • Rimuovere qualsiasi script di terze parti non essenziale

    • Utilizzare la cache del browser


  • FID: Alcuni modi per migliorare l'FID includono:

    • Ridurre l'uso di JavaScript

    • Dividere il codice di terze parti

    • Utilizzare un'ottimizzazione basata sulla priorità


  • CLS: Per prevenire gli spostamenti del layout:

    • Utilizza dimensioni fisse per le immagini e gli annunci

    • Assicurati che i font siano caricati in modo efficiente


Esempio: Il sito A, un e-commerce, ha notato un calo nei suoi ranking. Dopo aver analizzato i Core Web Vitals, si è scoperto che le immagini dei prodotti avevano dimensioni inconsistenti, causando un alto CLS. Dopo aver corretto le dimensioni e utilizzato una CDN, il sito ha visto un notevole miglioramento nel suo ranking.


Conclusione: Con i Core Web Vitals, Google sottolinea ancora una volta l'importanza di fornire un'esperienza utente di alta qualità. Monitorando e ottimizzando questi vitali, le aziende possono assicurarsi di rimanere competitive nel panorama digitale odierno.


Questo articolo rappresenta un'introduzione ai Core Web Vitals di Google. Esistono molte altre risorse e strumenti che possono aiutarti a comprendere e ottimizzare queste metriche per il tuo sito web. L'importante è capire che l'esperienza utente è al centro delle priorità di Google e dovrebbe esserlo anche per qualsiasi proprietario di sito web.


 

Note

10 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page